Iran, tesori dell'antica Persia

 

Non ricordare il giorno trascorso
e non perderti in lacrime sul domani che viene:
su passato e futuro non far fondamento
vivi dell’oggi e non perdere al vento la vita.

Omar Khayyam 

 

21 aprile - 3 maggio 2018

viaggio culturale  - cene in famiglia - approfondimenti di architettura

Iran, Paese del leone e della Spada, come il suo simbolo è forte e coraggioso, luogo d’incanto, di dolcezza e di dolore, che affonda le sue radici nella grande civiltà persiana.
Perché la Persia, culla di civiltà a partire dal quinto millennio a.C., è stata lo scenario di grandi regni e imperi che hanno inciso la storia : Assiri, Medi, Persiani, Parti, Sasaridi, Arabi, Turchi, Mongoli, Safavidi, Cagiari.
Patria di città magnifiche:  la forza e l’ energia potenti di Persepoli, costruita da Dario nel 518 a.C. e distrutta da Alessandro Magno;
Isfahan, anima della Persia sciita, gioiello del Rinascimento, con moschee e minareti, 
sublimi cupole azzurre, eleganti palazzi dipinti e romantici ponti; Shiraz, cuore della cultura medievale persiana, sede universitaria e capitale nel XVIII secolo; il capolavoro in terra cruda di  Yazd, culla del culto di Zoroastro.

Se pensate ad un paese cupo e triste, a donne silenziose sotto il velo nero vi sbagliate. Resterete stupiti di come  gentilezza, disponibilità, sorriso,  speranza e orgoglio siano caratteristiche uniche e fondamentali di questo popolo accogliente.  Di come la presenza femminile sia ovunque, prepotente  e allo tempo stesso, intorno ad essa, emergono in modo evidente e doloroso le molte contraddizioni della società iraniana.

I nomi Iran e Persia sono spesso usati in modo intercambiabile.
Il 21 marzo del 1935, lo shah Reza Pahlavi chiese formalmente alla comunità internazionale di riferirsi al Paese con il suo nome originario, Iran. Nel 1959, lo shah Mohammad Reza Pahlavi annunciò che ci si poteva riferire al Paese indifferentemente con il nome originario di Iran o di Persia. Il nome Persia  deriva dall'antico nome greco dell'Iran, Persis, che a sua volta deriva dal nome Pars o Parsa , il clan principale di Ciro il Grande,  che ha dato il suo nome anche a una provincia dell'Iran meridionale, Fārs. I re della Parsa stabilirono  un impero che venne conosciuto in Occidente come l'impero persiano -  il più grande  che il mondo abbia mai conosciuto fino a quel tempo. In questa terra, intorno al XII secolo a.C si insediarono le tribù germaniche, ariane.

 

itinerario in dettaglio approfondimenti
quote immagini